San leucio seta

San Leucio è una frazione del comune di Caserta nota per ragioni sia storiche sia artistiche,. Le commesse di seta provenivano da tutta l’Europa: ancor oggi, le produzioni di San Leucio si possono ritrovare in Vaticano, al Quirinale, nello .

La richiesta dei manufatti in seta era davvero cospicua, il mondo intero voleva pregiarsi di questi tessuti che uscivano dalla Real Colonia Serica di San Leucio, . Quindi si entra nella “Reale Colonia di san Leucio” attraverso un cancello sormontato. Come è noto, l’Antico Opificio Serico di San Leucio è stato costretto a lasciare la storica sede di Piazza della Seta, . Nacque così l’idea e la successiva realizzazione della Real Colonia di san Leucio dedita alla lavorazione della seta, il risultato più avanzato e socialmente . Ferdinando IV istituì una fabbrica per la manifattura della Seta e ne fa la punta .

Documentario prodotto da Rai Educational per Magazzini Einstein riguardante San Leucio, una. Ogni manifatturiere, ovvero ogni dipendente delle manifatture della seta, era tenuto a versare una parte dei guadagni alla Cassa della Carità, . L’origine della produzione serica a San Leucio risale all’anno 177 quando venne aperta nell’edificio della vaccheria una piccola manifattura di veli di seta.